fbpx

L’UTILIZZO DELLA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA COME STRUMENTO DI COMUNICAZIONE EFFICACE

MODALITÀ BLENDED (FAD ASINCRONA + RES)
ID EVENTO
DURATA
CREDITI ECM
N. MAX PARTECIPANTI
FINANZIATO
324516
12 h
12
37
FONCOOP
PRESENTAZIONE
Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) è il termine usato per descrivere l’insieme di conoscenze, tecniche, strategie e tecnologie che facilitano e aumentano la comunicazione in persone che hanno difficoltà ad usare i più comuni canali comunicativi, soprattutto il linguaggio orale e la scrittura. La Comunicazione Aumentativa e Alternativa rappresenta un’area della pratica clinica che cerca di compensare la disabilità temporanea o permanente di persone con bisogni comunicativi complessi (BCC). Utilizza tutte le competenze comunicative della persona, includendo le vocalizzazioni o il linguaggio verbale esistente, i gesti, i segni, la comunicazione con ausili e la tecnologia avanzata. È utile per tutti coloro che abbiano bisogni comunicativi complessi, legati a disabilità, a difficoltà di comprensione e a difficoltà linguistiche per poter essere partecipanti attivi della propria vita.Realizzare un intervento di CAA significa costruire un sistema flessibile su misura per ogni persona, da promuovere in tutti i momenti e luoghi della vita poiché la comunicazione è per ognuno di noi necessaria ed indispensabile in ogni momento. Soprattutto per bambini con bisogni comunicativi complessi, la CAA è uno strumento trasversale, da introdurre precocemente in tutti i luoghi di vita, ed in particolar modo nei contesti scolastici ed educativi, luoghi promotori di crescita e scambio per tutti i bambini.
Per la maggior parte di noi la comunicazione quotidiana è così immediata, efficiente e automatica da non ricordarci degli sforzi fatti da piccoli per imparare a parlare, ma per i soggetti in difficoltà come le persone con Disturbo dello Spettro Autistico, così come avviene in un’ampia gamma di altri quadri clinici che presentano disabilità comunicative, la comunicazione non può non avvenire senza sforzo. Non potendo parlare e poter esprimere i loro bisogni quotidiani, queste persone hanno notevoli limitazioni nella comunicazione e nella partecipazione in tutti gli aspetti della vita, famiglia, lavoro, istruzione, vita sociale. Diventa quindi necessario offrire la possibilità di attuare degli interventi che migliorino la loro efficacia comunicativa, poiché essere in grado di comunicare è fondamentale ed è un diritto degli esseri umani.
FINALITA'
Le giornate formative sono state organizzate con l’intento di:
mettere in luce la continuità tra comunicazione non verbale e comunicazione verbale,
fornire una conoscenza di base dei principi e delle pratiche di CAA,
trasmettere informazioni teoriche di base sulla Comunicazione Aumentativa Alternativa e sull’uso dei simboli,
approfondire e conoscere i beneficiari/utenti e le modalità di realizzazione dell’intervento.
PROGRAMMA DEL CORSO PARTE I (FAD - 6 ORE) PERIODO DI SVOLGIMENTO: DAL 21 GIUGNO 2021 AL 17 LUGLIO 2021
Dott. Antonello Badolato - Lo sviluppo psicomotorio: aspetti socio relazionali nei primi anni di vita.
Dott. Antonello Badolato - La comunicazione non verbale: il punto di vista della psicomotricità.
Dott. Antonello Badolato – Cos'è la comunicazione?
Lo sviluppo del linguaggio e della capacità conversazionale
I disturbi nello sviluppo comunicativo – linguistico
Dott.ssa Francesca Cirillo - Importanza di riconoscere bisogni e diritti della persona con gravi difficoltà di comunicazione. La carta dei diritti alla comunicazione
Dott.ssa Francesca Cirillo - Comunicazione aumentativa alternativa
Che cos’è la CAA e chi sono i destinatari?
Strategie, strumenti e tecnologie in CAA
Dott.ssa Francesca Cirillo - Principi di valutazione
Modello di valutazione e di partecipazione
Valutazione delle capacità
Comunicazione aumentativa alternativa e autismo: assessment iniziale e valutazione delle caratteristiche del soggetto
Intervento e costruzione programma di intervento nell’area comunicativo – relazionale
Dott.ssa Francesca Cirillo - I sistemi simbolici grafici in CAA
Panoramica sui simboli
Simboli e linguaggio
Dott.ssa Francesca Cirillo - Esempi di utilizzo della CAA
La CAA e l’autismo
L’importanza della comunicazione nel disturbo dello spettro autistico
Comunicazione aumentativa alternativa e autismo: implementazione di strategie e supporti comunicativi nello spettro autistico
PROGRAMMA PARTE II (RESIDENZIALE - 6 ORE CHE SI SVOLGERANNO IL 18 LUGLIO 2021)
8:30 Registrazione partecipanti
9:00 Dott.ssa Francesca Cirillo - Inizio dei lavori: Analisi e discussione relativa alla parte teorica esposta nella prima parte del corso (FAD)
10:00 Dott.ssa Francesca Cirillo - Visione video tematici e presentazione casi clinici con successiva analisi e discussione di tecniche e metodiche riabilitative utilizzate
12:00 Pausa con coffee break
12:30 Dott.ssa Francesca Cirillo – Dott. Antonello Badolato: Esercitazione pratica con presentazione di casi clinici
14.00 Somministrazione Questionario di valutazione apprendimento
15.00 Dott.ssa Francesca Cirillo – Dott. Antonello Badolato: Discussione sui risultati della verifica di apprendimento con comparazione del test iniziale e del test finale
15:30 Chiusura dei lavori
DESTINATARI:
Educatore Professionale, Fisioterapista, Logopedista, Medico Chirurgo, Psicologo, Terapista Della Neuro E Psicomotricità Dell'età Evolutiva
SARA' RILASCIATO:
Attestato riportante i crediti ECM
Dr.ssa Caterina Staropoli
Psicologa e Psicoterapeuta ad orientamento cognitivo-comportamentale. Si occupa di riabilitazione dell’età evolutiva e adulta presso il Centro di Riabilitazione Estensiva “Casa della Carità” – convenzionato SSR, dove svolge attività di assessment neuropsicologico e redazione di Progetti Riabilitativi Individualizzati, supervisione di operatori e tecnici della riabilitazione (psicomotricisti e logopedisti), sostegno psicologico per bambini, adolescenti e genitori, Parent Training, Tutor in attività di tirocinio formativo. Esperta in tecniche di Analisi Comportamentale Applicata per il trattamento dei disturbi del neuro-sviluppo. Esperta in Tecniche di Rilassamento e Training Autogeno. Abilitata all’utilizzo della tecnica EMDR nella pratica clinica e nel trattamento di specifiche psicopatologie di natura traumatica nei bambini e negli adulti. Svolge attività di docenza e interventi di psicoeducazione in diversi enti del territorio, su tematiche riguardanti la psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza, età adulta e invecchiamento. Collabora con la SIGG Calabria attraverso attività di docenza per la formazione di caregivers con familiari non autosufficienti. Collabora, attraverso la progettazione, con gli enti scolastici del territorio per l’integrazione degli alunni diversamente abili. Abilitata all’utilizzo del Coping Power Program per la gestione dei comportamenti dirompenti. Collabora con il Programma Nazionale NpL per la promozione della lettura nella prima infanzia. Componente del Comitato Scientifico del Provider Aresfoa Soc. Coop.
Dr Antonello Badolato: Laureato in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva (TNPEE) presso l’università Magna Graecia di Catanzaro, è Referente Regionale per la regione Calabria dell’AIDEE (Associazione Italiana Disprassia Età Evolutiva) della Dott.ssa Letizia Sabbadini.È Presidente dell’albo dei TNPEE di CZ KR VV da luglio 2020. Ha lavorato dal 2008 al 2016 presso diverse strutture sanitarie accreditate e convenzionate del territorio calabrese. Ad oggi riveste il ruolo di TNPEE responsabile presso lo Studio Professionale di Riabilitazione Neuropsicomotoria e Logopedica “ABC…F” con diverse sedi sul territorio. È stato professore a contratto del corso di laurea per Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva presso l’università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro e relatore AID (Associazione Italiana Dislessia) durante la settimana della dislessia nel 2018 e nel 2019. Ha seguito percorsi formativi post laurea e corsi di alta formazione universitaria che sommati all’esperienza ultra decennale gli consentono di possedere diverse conoscenze teorico – pratiche in ambito riabilitativo.
Dr.ssa Francesca Cirillo: Laureata in Logopedia (nuova denominazione Logopedista) il 16/11/2006 presso l’università Magna Graecia di Catanzaro, è stata riconosciuta nel giugno del 2016 Referente Regionale per la regione Calabria della SSLI (Società Scientifica Logopedisti Italiani). Ha lavorato dal 2006 al 2015 presso diverse strutture sanitarie accreditate e convenzionate. Ad oggi riveste il ruolo di Logopedista responsabile presso lo Studio Professionale di Riabilitazione Neuropsicomotoria e Logopedica “ABC…F” con diverse sedi sul territorio. È stata relatrice per AID durante la settimana della dislessia nel 2018 e nel 2019. Ha seguito diversi percorsi formativi post – laurea, molti corsi specialistici e di alta formazione che sommati all’esperienza ultradecennale, le permettono di possedere ampie conoscenze teorico – pratiche in ambito riabilitativo. Presta la propria professionalità al servizio di tutti i soggetti in età evolutiva e adulta che presentano disturbi del linguaggio e della comunicazione e difficoltà legate alla sfera orale (deglutizione, masticazione) in collaborazione con altre figure specialistiche del settore.
Questionario di Valutazione